Il gioiello e la sua genesi, Carolina Ravarini

Il gioiello come passione. Il gioiello come creazione. Tutto questo è Carolina Ravarini, una ragazza italiana che cresce circondata dall’arte, compie studi classici e si laurea in giurisprudenza senza mai smettere di seguire quella che è la sua passione: la ricerca della sua idea di bellezza.
Carolina inizia il suo percorso all’età di dodici anni legando manualmente con le pinze e fili di rame le pietre da lei selezionate in base alla luce che trasmettono e regalandole poi per la raccolta di fondi durante eventi benefici. Nel frattempo studia le tecniche ed impara a scegliere millimetrature, pietre, a perfezionarsi nel disegno, a creare le cere.
Nel 2013, grazie ad una serie di felici coincidenze, si creano i presupposti per la nascita
del’omonimo brand. Inizia così la realizzazione del sogno che Carolina ha fin da piccola di portare la sua concezione di bello in ogni creazione, la volontà di cercare la bellezza nel colore e nella forma. Carolina crede nella teoria del colore goethiana e nel potere della simbologia; nascono così le sue collezioni “Sempreverde” e “Felicità”.
Carolina ha un unico diktat: ogni pezzo vuole essere portatore di gioia negli occhi di chi guarda, deve creare armonia ed un senso di completezza, nella forma e nel colore.
Ogni passaggio nel processo di creazione del gioiello è realizzata in Italia, potendo così garantire la qualità e l’artigianalità del prodotto.
Questo giovane talento italiano vanta già importanti collaborazioni tra cui capsule create per Gallo, Lilt, Museo Bagatti Valsecchi, Mama Chat.
https://carolinaravarini.com/

Potrebbero interessarti anche...