Arriva la settima edizione di Ridefinire il Gioiello

Ridefinire il Gioiello, un’idea nata nel 2010 da un’idea dalla curatrice Sonia Patrizia Catena negli anni è diventato un punto di riferimento nella sperimentazione materica del gioiello d’arte. Un’interessante vetrina per artisti e designer, un progetto itinerante che promuove creazioni esclusive e uniche.

Gli artisti selezionati hanno progettato un gioiello con il fine di valorizzare la memoria dei tesori custoditi nel Museo del Bijou di Casalmaggiore. Monili che mettono in scena le potenzialità intrinseche del museo e degli oggetti in esso conservati, un luogo, memoria del passato, che non cristallizza solo anelli, collane, bracciali, orecchini, ma diventa spazio creativo e dinamico, capace di generare nuove tendenze e fonte inesauribile d’ispirazione per il gioiello contemporaneo. Il museo diventa perciò promotore di nuove narrazioni attraverso un meccanismo capace di mettere in connessione, mondi, stili, epoche e creazioni differenti: il bijou del passato in dialogo con il gioiello contemporaneo. La tradizione in relazione alla sperimentazione.

L’ispirazione, per i designer e gli artisti, è nata dal singolo bijou o dal dettaglio nascosto che il museo, come un promemoria, porta quotidianamente sotto i nostri occhi.

Un progetto che ha coinvolto più di 3.500 creativi tra artisti, designer e orafi, che sono stati in grado di spingere la loro ricerca al di là dei confini usuali, dimostrando come il valore di un materiale stia nella capacità di trasfigurare un’idea, nel renderla indossabile. In questi anni Ridefinire il Gioiello ha intercettato e al contempo stimolato il fermento creativo del gioiello contemporaneo dando vita a un circuito sinergico e in continuo movimento. La manifestazione, legata a un concorso annuale, ha l’obiettivo di valorizzare e promuovere un nuovo gioiello, quello artistico, dando voce a diverse ricerche stilistiche e materiche. Punto di riferimento e d’incontro per gli stessi artisti e designer che in questi anni, grazie al concorso, hanno fatto rete dialogando e confrontandosi fra loro.

Anche per questa edizione i vincitori decretati dalla giuria avranno la possibilità di ricevere i premi speciali dai partner e media partner di Ridefinire il Gioiello. I vincitori dei premi avranno la possibilità di esporre presso: Galleria Rossini di Marco Rossini durante il Fuorisalone 2019, Circuiti Dinamici per il progetto wunderkammera, Let’s Feel Good di Milano e il concept store di Roma myday-byday.

A cornice di Ridefinire il Gioiello la mostra “Archivi della memoria” dell’artista Ida Rosa Scotti. Sculture e disegni raccontano come l’atto del ricordare sia fondamentale per la vita perché la memoria è trasmissione di esperienze e quindi di cultura, e impedisce che fatti, vicende vissute siano dimenticati. Pagine ritrovate che rievocano e recuperano ricordi, custodendone le tracce sulla propria porosa superficie.

 

 

Potrebbero interessarti anche...