Il gioiello d’autore made in Italy ad Amsterdam

Claudia Marotto fondatrice di DA-ME, piattaforma volta a far conoscere nel mondo il gioiello contemporaneo di ricerca made in Italy, ha selezionato quattro artiste da presentare al pubblico di Sieraad ad Amsterdam. Dal 9 al 12 novembre 2017 saranno, dunque, Laura Contri, Vitti Ferria Contin, Elena Martinelli e Laura Volpi le protagoniste dell’esposizione dal titolo Personal Stories”. Quattro diverse artiste a confronto, ognuna mostrerà il proprio mondo, il proprio linguaggio, il proprio universo artistico e creativo. Forte è il desiderio di ognuna di oltrepassare i confini della propria nazione e farsi conoscere al pubblico estero alla scoperta di nuovi mercati. Ognuna scriverà una storia lasciando tracce preziose sul corpo, quello femminile. Sieraad Art Fair è una importante vetrina a livello internazionale dedicata alla gioielleria contemporanea di ricerca e raccoglie ogni anno circa 190 designer, il meglio proveniente da tutto il mondo. Allestita presso la suggestiva location Westergasfabriek, ex gasometro di inizio Novecento, la fiera olandese è un immancabile appuntamento per designer, collezionisti, curatori, galleristi, cultori della materia e appassionati del settore.

Laura Contri è l’omonimo giovane brand nato nel 2007. I raffinati gioielli sono un mix di materiali preziosi ed elementi presi dal mare, sua principale fonte d’ispirazione, quali perle, sabbia con aggiunta di ruggine. I gioielli sono interamente realizzati a mano ad Ancona, dove vive e lavora. Il brand è già distribuito in oltre 40 punti vendita. Vitti Ferria Contin è un brand di gioielli italiano nato nel 2006, dal design sofisticato e forme geometriche dal forte impatto. Armonia nella composizione ispirata alla natura, ricerca dei materiali ed eleganza sono la cifra stilistica di Vitti Ferria Contin. Il suo atelier è a Milano e collabora con molti selezionati shop e boutique in tutto il mondo. Elena Martinelli è una giovane designer laureata in disegno industriale a Genova. Le sue creazioni sono pezzi unici artigianali, frutto di una grande ricerca tecnica. Un mix inedito di stili, impreziositi da texture ispirate al mondo naturale e da suggestioni attinte da ciò che vive quotidianamente, per la donna contemporanea che ama distinguersi. A chiudere la selezione Laura Volpi. L’artista milanese ha un diploma di belle arti all’Accademia di Brera e ha lavorato presso l’atelier di Davide de Paoli e con Arnaldo Pomodoro. I suoi gioielli sono delle vere e proprie sculture da indossare, risultato di una lunga lavorazione artigianale. Selezionata alla fiera Bijorhca di Parigi, lo scorso settembre, ha presentato in anteprima le nuove creazioni “Duetto”, “Triade” e “La Bella e la Bestia”.

Potrebbero interessarti anche...