Una cravatta a misura d’uomo

albeniLa Tessitura Albeni nasce a Gallarate, in provincia di Varese, nel 1905. Pietro, il suo fondatore, crea un’azienda per la produzione di interni di abiti di tessuti e lana per bandiere. Ma il mercato negli anni cambia: l’ingresso del poliestere toglie una gran parte della clientela alla Società che decide, grazie anche all’ingresso di Giannino Orani, uomo di grande competenza tecnica, di spostare la propria attività sulla produzione di interni in lana per cravatte. E’ del 1954 il brevetto per l’interno di cravatte double face, che porta ben presto la Tessitura Albeni a divenire leader mondiale in questa nicchia di mercato.

Trascorrono gli anni e nel 2001 inizia la crisi del serico, messo in ginocchio dalla concorrenza cinese e calo della domanda globale.

 

Ma l’azienda non si abbatte e provvede, attraverso una ristrutturazione interna e commerciale e grazie anche al nuovo management, a posizionarsi in un settore in cui la qualità e l’affidabilità che la contraddistinguono sono indispensabili: quello delle cravatte su misura con personalizzazioni esclusive. Un mercato difficile ed esigente, ma estremamente stimolante. Marco Tartaglia, artefice di questo rinnovamento aziendale (Marco è figlio di Olga Orani e Giorgio Tartaglia, entrambi ancora presenti in Azienda), ha dalla sua la tenacia e la passione. Il contatto diretto con le sartorie e con i cienti privati è faticoso e lento, ma l’offerta di un prodotto studiato per rispondere ad ogni singola esigenza, è la carta vincente. Con il passaparola e la soddisfazione dei clienti, la  Tessitura Albeni ricomincia la sua crescita.  “L’attenzione per i dettagli è fondamentale” – ci dice Marco Tartaglia. L’anima in lana garantisce il giusto peso alla cravatta. La lana è una fibra naturale che, a differenza delle altre, offre un’elasticità che permette al capo di tornare, dopo il nodo, alla forma iniziale.  Niente a che vedere con il poliestere, trattato con sostanze chimiche che tendono  a volatilizzarsi con il tempo e quindi a far perdere elasticità facilmente.

Ogni cravatta è poi chiusa a mano con il punto sellaio, le fodere sono in seta e non in viscosa per dare il massimo livello di qualità; la personalizzazione è sofisticata  e attenta; la confezione su misura. Insomma, niente è lasciato al caso, perché l’obiettivo è soddisfare il cliente, fornendogli un prodotto che duri nel tempo e che risponda esattamente ai suoi desiderata, dalla scelta del filo a quella della fantasia. Perché veramente possa indossare una cravatta che sia solo sua.

Potrebbero interessarti anche...