Più di mille progetti e 90mila medici per Aurora Biofarma

Numeri importanti per Aurora Biofarma che, dopo una chiusura di 2018 con un aumento del 30% del proprio fatturato, guarda all’anno in corso con l’obiettivo di crescere ancora.

Il target dichiarato è quello di quota 29 milioni di euro sul mercato, da raggiungere attraverso le tre divisioni del gruppo: la linea AbOne (con proiezione pari a 17 milioni), la linea AbTech (7 milioni) e quella AbVet (5 milioni).

Per farlo l’azienda – specializzata nella ricerca, nello sviluppo e nella commercializzazione di specialità medicinali, prodotti nutraceutici, dispositivi medici e prodotti ad uso veterinario – ha messo in programma un piano di marketing strategico che durante il 2019 la vedrà coinvolta in oltre mille progetti sul territorio nazionale con una presenza capillare dei propri Informatori Scientifici del Farmaco per una copertura di 85mila medici di medicina generale ed oltre 5mila medici veterinari da visitare.

Per raggiungere simili traguardi sono stati stanziati investimenti importanti per la realizzazione dei progetti dell’area medica, una forte spinta sulle attività di comunicazione con nuovi media e materiale comunicazionale, una spesa importante per l’organizzazione di una fitta attività congressuale anche al di fuori dei confini italiani.

“Si tratta di sfide impegnative che contiamo di raggiungere grazie al grande lavoro di squadra, valorizzando le risorse umane coinvolte nel progetto” – dichiara la Direttrice Marketing Maria Teresa Moscarella – “Risultati che possono essere ottenuti in virtù di un uso per tutto il nostro listino prodotti di materie prime di altissima qualità, identificate attraverso un’approfondita ricerca scientifica finalizzata alla ricerca di prodotti con un solido razionale medico, che rappresentano punti cardine della mission di Aurora Biofarma”.

Potrebbero interessarti anche...