Italiani nel mondo, la crisi raccontata da chi si è inventato una nuova vita

Italiani nel mondo. E successi di chi sa reinventarsi la vita dopo il fallimento. Piero del Grosso era un imprenditore di successo. La crisi dell’economia italiana l’ha prostrato. Ma si è risollevato. E ora è pronto per nuove sfide. Del Grosso e partito dal basso con determinazione e giovanissimo, una famiglia creata da studente, ha scalato i piani della finanza per diventare un manager affermato. Sempre in giro per il mondo, da un aereo all’altro, per chiudere contratti e incontrare clienti. Poi si è messo in proprio e haavviato una personale attività imprenditoriale. Il successo, l’ascesa, ma anche le prima battute d’arresto e la crisi sono arrivate dopo. La storia di Piero Del Grosso, infatti, è quella di tanti imprenditori che con la crisi hanno perso il capitale, il frutto di anni di lavoro e sacrifici.

In tanti hanno perso la voglia di fare, di intraprendere, purtroppo in troppi anche di vivere. Non è il caso di Piero che riparte rischiando: un nuovo amore, un nuovo Paese, un nuovo lavoro. Mai darsi per vinti. Anche quando si è a terra, stremati. Rialzarsi è possibile. Piero racconta tutto e lancia tanti messaggi, quasi un manuale per la rinascita personale e imprenditoriale, nel libro “Non è un giallo”. Un racconto con colpi di scena, quelli della vita non di un giallo, che rappresenta un importante pezzo di storia italiana recente.

Le parole dello scrittore “Perché ho scritto il libro? Una serata d’inverno, esattamente nel gennaio 2017, mi fermo a riflettere. Una di quelle giornate in cui senti il bisogno di fare un bilancio della propria vita e iniziai ad analizzare passo dopo passo tutti i momenti che hanno segnato la mia strada in positivo e/o in negativo. Iniziai ad analizzare questi eventi e fatto un’analisi logica, ovvero, ho frammentato i miei anni come un puzzle e poi rimontato.

Ho riassemblato questo puzzle scrivendo di getto sul mio piccolo computer e senza accorgermene dopo due mesi di intenso lavoro mi sono trovato fra le mie mani il manoscritto. In verità non ho scritto il mio libro perché voglio raccontare la mia vita, ma, attraverso la mia autobiografia il lettore possa ritrovare se stesso. “Non è un Giallo” vuole trasmettere tanti messaggi: dalla la necessità di essere tenaci, alla caparbietà e all’umiltà, all’amore, e alle vittorie e ai fallimenti. Ma, fra le righe del libro, viene colto un messaggio forte e chiaro. Tutto si può fare,quindi non perdere tempo realizza i tuoi sogni.

Il libro, con la presentazione di Paola Bucci, è stato pubblicato self publishing ed è acquistabile, in formato digitale e cartaceo, sulla piattaforma Amazon.

Potrebbero interessarti anche...