Un sindaco “host” e una casa d’artista: Airbnb raccoglie la sfida di Civita di Bagnoregio

Gli artisti che hanno accettato la sfida sono Alberto Artesani e Frederik De Wachter, fondatori di DWA, uno studio di design che dal 2005 lavora per cercare soluzioni semplici, forme e materiali per numerose aziende del settore del lusso, della moda e del design. Il primo sindaco host di Italia è Francesco Bigiotti, che si è preso carico di ristrutturare una delle case del Comune per fittarla tramite Airbnb: una delle tante iniziative per sviluppare il turismo sostenibile e salvare la sua Civita da un destino incerto.

Come può un borgo di una decina di abitanti reggere l’impatto di 350mila turisti l’anno? Il Comune si sta impegnando in studi di monitoraggio per fare in modo che i grandi flussi di persone non danneggino Civita di Bagnoregio. “Per essere sostenibile – dice il sindaco Bigiotti a Repubblica – il turismo deve essere accorto e ben progettato”. Tra le azioni messe in campo dall’attuale amministrazione, il Piano di riqualificazione turistica del sistema Bagnoregio Civita in un’ottica di sviluppo territoriale della Teverina, centrato sulla realizzazione di un percorso capace di “spostare” l’attenzione da Civita per allargarla al territorio intero. E’ un percorso, segnalato da pannelli visivi, che parte da Bagnoregio e tocca tutti i principali punti di interesse fino a Civita, con ricadute positive sull’economia e sull’occupazione, nell’ottica di una decentralizzazione dei flussi turistici dall’antico borgo. Il percorso per la sostenibilità del turismo e Civita è lungo e complesso e produce sempre nuove idee, dalla creazione di aree di sosta fuori dal centro storico alla pedonalizzazione di corso Cavour nelle giornate di maggiore affluenza fino all’apertura del nuovo centro turistico culturale della Casa del Vento, a Bagnoregio: un centro polivante destinato all’accoglienza turistica ed alla realizzazione di attività di promozione del territorio. Si dice che la bellezza salverà il mondo: Civita di Bagnoregio è la dimostrazione di come, quando la bellezza passa nelle menti e nei cuori di persone attive e capaci, anche in Italia possano accadere miracoli collettivi e sostenibili, nel rispetto dei luoghi e della storia.

Fonte: Repubblica.it

Potrebbero interessarti anche...