Nasce il Circular Economy for Food HUB

L’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (UNISG) e Regione Piemonte hanno siglato un protocollo d’intesa finalizzato alla creazione di una piattaforma comune di contenuti e iniziative per approcciare in modo sistemico l’economia circolare nella filiera alimentare.
Il progetto prende il nome di Circular Economy for Food HUB (CEFF HUB) e mira alla promozione di stili di vita attenti alla sostenibilità e alla qualità organolettica e nutrizionale dei cibi, nonché alla promozione di buone pratiche di contrasto allo spreco alimentare, alla perdita di biodiversità naturale e culturale, al cambiamento climatico e alla diseguaglianza sociale.
L’obiettivo comune dei due attori è la messa in rete e valorizzazione di progettualità rivolte alla sensibilizzazione dei consumatori e degli attori del food-system, l’adozione di obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) individuati nell’Agenda 2030 ONU e l’affermarsi di un’economia circolare che sia funzionale al pieno conseguimento dei traguardi stabiliti.
Il protocollo d’intesa è stato siglato dall’Assessore alla Tutela del consumatore Monica Cerutti e dall’Assessore all’Ambiente, Urbanistica, Programmazione territoriale e paesaggistica, Sviluppo della montagna, Foreste, Parchi e Protezione Civile Alberto Valmaggia per la Regione Piemonte e dal Rettore di UNISG Pollenzo, professor Andrea Pieroni.
“L’obiettivo della Regione – afferma l’assessora alla Tutela dei Consumatori del Piemonte, Monica Cerutti – è ridurre gli sprechi alimentari. Tanto ci crediamo, che stiamo elaborando a livello regionale una strategia sullo Sviluppo Sostenibile incentrata sull’economia circolare e sul contrasto al climate change”.
“L’accordo con Regione Piemonte rappresenta per noi un riconoscimento molto importante perché certifica ancora una volta il nostro ruolo di centro di eccellenza nazionale e internazionale per la ricerca sull’economia circolare applicata al cibo e di punto di riferimento per le future politiche regionali” – ha dichiarato Andrea Pieroni, Rettore di UNISG Pollenzo. “Il patrocinio regionale rafforza l’autorevolezza del progetto Circular Economy for Food Hub, piattaforma in seno all’Ateneo deputata alla collaborazione, allo scambio culturale e all’approfondimento con altre istituzioni scientifiche delle criticità del food-system sotto l’aspetto della sostenibilità ambientale, sociale ed economica e dell’approccio sistemico” – ha dichiarato Franco Fassio, Responsabile Scientifico UNISG per il progetto CEFF HUB.

Sul sito circulareconomyforfood.it e sui relativi canali social confluiranno nei prossimi mesi i progetti realizzati e le iniziative promosse da UNISG e Regione Piemonte sul tema dell’economia circolare. Tra questi, il progetto regionale denominato “Una Buona Occasione: contribuisci anche tu a ridurre gli sprechi alimentari” e quelli sviluppati dall’Ateneo in collaborazione con partner privati e istituzionali come “RePoPP – progetto valorizzazione organico Porta Palazzo”, che applica le linee guida dell’economia circolare per implementare la raccolta del rifiuto organico del mercato ortofrutticolo e la valorizzazione delle eccedenze ancora edibili; “Atlante del Cibo per Torino Città Metropolitana”, volto a produrre nuova conoscenza relativa al sistema alimentare metropolitano; “Life Foster – Training, education and communication to reduce food waste in the food service industry”, finanziato dalla Commissione UE, per la riduzione degli scarti nel mondo della Ristorazione; “SEeD for Global Goals” progetto sviluppato con Slow Food e patrocinato dall’ASviS, rivolto alla sostenibilità dei grandi eventi culturali; “Systemic Food Design” un sito web che applica le principali linee guida dell’economia circolare per narrare un concetto transdisciplinare di qualità del cibo.

Potrebbero interessarti anche...